#PRIMO 2015: EPISODE III

PRIMO 015_85_easy

PRIMO 015_easy

PRIMO 015_86_easy

Finally the show ends. But many people continue to work. Someone disassembles stands; others are driving vans directly back home; still others think of the next edition of Fuori Salone. But one thing is for sure: ideas & partnerships arise during the Milano Design Week.

Follow Federico Ramponi & Matteo Ceschi’s PRIMO 2015 DESIGN PHOTO REPORTAGE EXPERIMENT on http://www.federicoramponi.com

Advertisements

#PRIMO 2015 ON PAOLO COLOMBO’S BLOG

PRIMO-Colombo

La7 journalist Paolo Colombo reports on his blog Federico Ramponi & Matteo Ceschi’s #PRIMO 2015 DESIGN PHOTO REPORTAGE EXPERIMENT.

#PRIMO 2015 DESIGN PHOTO REPORTAGE EXPERIMENT

PRIMO 015_01_easy

PRIMO 015_03_easy

PRIMO 2015 is a Federico Ramponi & Matteo Ceschi’s experimental photo project which aims to tell Fuori Salone activities. The project focuses on all the side activities which begin and end in the Fuori Salone week. People, locations, and meetings, seen through b&w shots (taken following the mood of the 1979 Specials’ debut LP) in three different episodes: Work in progress, the frantic day before the opening; Opening, The Day; Day Seven, the day after.

Follow PRIMO 2015 on http://www.federicoramponi.com

Enjoy it! Federico Ramponi (creative designer) & Matteo Ceschi (photographer)

WANDA PERRONE CAPANO’S EVIDENCE

Wanda Perrone Capano, Milano, February 20, 2015_01_easy

Wanda Perrone Capano, Milano, February 20, 2015_02_easy

Wanda Perrone Capano’s b&w is a black and white where the black of the night rediscovers its own light. The strong contrast in the photos forces on observers the urgency of a decision: you are either with or against Wanda. The situations portrayed in the shots return an ancient depth to darkness but do not stifle its vibrant vitality. The night is alive and Wanda inhabits it.

DUE PAROLE SUGLI SCATTI DI YUKI SELI

Yuki Seli_01

Si entra subito in sintonia con Sea We don’t See a cura di Rossella Menegazzo (all’Area 35 fino al prossimo 30 novembre), il più recente lavoro di Yuki Seli ispirato allo tsunami del 2011. Volenti o nolenti. E ciò avviene a causa della fragile e impressionabile natura umana. Yuki Seli sa pungere nel vivo i suoi simili. Cartoline che colgono la natura nel suo momento di staticità dopo la furia devastante, trovano nell’inconscio gli ultimi scampoli di un movimento troppo brutale per essere immortalato. Il mondo tace ma al tempo stesso sussurra. È come se Madre Natura ricordasse che, una volta finito lo spettacolo, a lei tutto ritornerà compreso l’uomo con le sue passeggere emozioni.

Yuki Seli_02

SPAZIO ALLE BELLE PAROLE DEL CRITICO

Con le figlie, Self, self-portrait, Milano, late September 2014

Con le figlie (self-portrait), AREA35, Milano, late September 2014 [Canon EOS 1100D]

ALESSIO BRUGNOLI: <Così Vicino è un sezionare l’anima, riscoprire tramite l’obiettivo fotografico, le storie nascoste dietro l’apparenze di un volto; è un creare empatia, un dialogo a tre tra osservatore, fotografo e soggetto, accomunati dalla difficile esperienza di essere uomini. Una narrazione essenziale, in cui la cognizione del dolore abbandona il transitorio, per fissarsi nella memoria.>

SO CLOSE/COSÌ VICINO a cura di Federico Ramponi
CONTINUA presso AREA35, via Vigevano 35, Milano, fino al prossimo 2 OTTOBRE 2014

SO CLOSE/COSÌ VICINO OPENING NIGHT

Opening_07

Opening_03

Opening_06

Opening_04

Opening_01

SO CLOSE/COSÌ VICINO a cura di Federico Ramponi
CONTINUA presso
 AREA35, via Vigevano 35, Milano, fino al prossimo 2 OTTOBRE 2014